Come leggere e interpretare le tracce

Vuoi essere avvisato per i prossimi articoli? Entra nel Canale Telegram Bushcrafter

Kyt Walken

Introduzione e applicazioni attuali

L’antica arte della lettura e interpretazione delle tracce, per quanto derivi direttamente dal mondo primitivo, ha attualmente il suo spazio in diversi ambienti.

Per essere più specifici, le dimensioni più rilevanti sono:

  1. Ricerca e Soccorso (spesso appaiata all’utilizzo di K-9)
  2. Operazioni antibracconaggio (specialmente in Africa e Asia). Molti bracconieri sono ottimi Trackers.
  3. Border Patrol (al confine con il Messico)
  4. Forze dell’ordine
  5. Agenzie Forensi 
  6. Conservazione della Fauna
  7. Ambiti di sorveglianza di zone rurali

Questo elenco potrebbe sicuramente essere più lungo, se desideriamo aggiungere anche tutte le persone (soprattutto civili) che hanno deciso di imparare a tracciare per:

  • riconnettersi alla natura
  • imparare a tornare indietro se si trovano dispersi durante un’escursione

Per non parlare dei Prepper, che considerano quest’arte preziosa per proteggere le loro proprietà e per acuire la loro “consapevolezza situazionale“.

FONDAMENTI DI TRACKING – Dove cercare e come farlo

riconoscere le tracce nel bosco

I tracker non sono persone di razze speciali” (Bob Carss, 2009).

Perché dovremmo affermarlo? Perché è vero al 100%.

Se ti sei trovato appassionato della serie TV “The Walking Dead“, e in particolare del personaggio di Daryl Dixon, probabilmente avrai notato che è un tracker.

E sicuramente uno davvero bravo! Ha applicato la sua abilità in una delle prime stagioni, per cercare la figlia di Carol. E più tardi lo ha fatto per ricostruire la scena di un crimine.

Se guardando la serie ti sei chiesto: “Ehi, come può farlo?” o hai provato la stessa sensazione di fronte a un buon vecchio film western, beh, fammi sottolineare il fatto che PUOI DIVENTARE ANCHE TU UN TRACKER.

Come saggiamente detto da uno dei miei istruttori, Mr. Cornelius Nash, il Tracking non è qualcosa di Voodoo. Non c’è alcuna magia in esso.

Questa arte si basa infatti su tre fasi:

  1. osservazione
  2. lettura
  3. interpretazione

I cosiddetti “trucchi del mestiere” sono essenziali e alla portata di chiunque.

Includono:

  • un dispositivo di misurazione
  • una torcia (principalmente una torcia a mano)
  • carta per appunti, penna e matita
  • pinzette (per rimuovere eventuali detriti sulle tracce)

Chiunque pertanto può sviluppare le tecniche necessarie per avere successo in questa Arte.

Allo stesso livello, ogni Tracker esperto può “diventare arrugginito se lontano dal Tracking troppo a lungo” (Bob Carss, 2009)

Come accennato in precedenza, l’esperienza gioca un ruolo fondamentale nel tuo percorso.

Terreni diversi, ambienti diversi, condizioni meteorologiche diverse e condizioni fisiche e mentali diverse sono i principali fattori che influenzano la tua stessa crescita.

Essere umili e considerare tutti gli errori come perfettamente necessari è obbligatorio. Proprio come nell’apprendimento di qualsiasi altra skill.

I Sensi

Quando seguiamo, dobbiamo usare tutti i nostri sensi. Anche se gli occhi hanno il compito principale, anche il senso dell’olfatto e dell’udito sono importanti. 

Abituati a vedere, sentire, annusare ciò da cui sei circondato. 

Pensa di sentire un rumore improvviso. Sei messo in allerta; il tuo cervello inizia a fare deduzioni non solo sull’origine di quel suono (punti cardinali), ma anche sull’autore. Ancora una volta, il naso può rilevare un odore distintivo di animali selvatici. Certamente non appartiene a un cane domestico: poi ti imbatti negli escrementi di un capriolo. Allora sai che il tuo ragionamento era nella giusta direzione. E il senso del tatto? Senza dubbio è essenziale. 

Se tocchi delicatamente il terreno interessato dal passaggio di un uomo o di un animale, ad esempio, rimarrai stupito notando come ciò si rivela molto più bagnato del terreno circostante. Ciò significa che il suolo è stato “alterato” dal suo stato naturale e che quella porzione di terreno non è, ad esempio, più coperta da foglie secche e / o piccoli ramoscelli. Il terreno apparirà più verso un colore più scuro, che un cupo. 

Alterazione dello stato naturale

come riconoscere le tracce

Il passaggio di animali, esseri umani o persino veicoli può essere facilmente classificato come alterazione dello stato naturale di un determinato ambiente. Questo è un vero dogma nel Tracking. E ha perfettamente senso, se ci pensiamo. Quindi i segni e le tracce che hanno lasciato possono essere considerati disturbi, che è una parola comune all’interno della terminologia di Tracking. 

I disturbi possono apparire in una varietà di forme e dipendono tutti dal terreno su cui sono stati lasciati. 

Possono apparire come compressioni (su foglie secche). Possono appiattirsi (su un campo di erba). Possono essere visti come trasferimento (di materiale, come noi fango, che è rimasto un po ‘incollato sotto i nostri stivali, per esempio). Possono essere sassosi dislocati. Possono anche essere vegetazione spezzata o danneggiata. Ultimo ma non meno importante, possono essere escrementi o materiali di qualsiasi tipo scaricati o persi per caso. O anche capelli, sudore e sangue. 

Le aree in cui è più probabile individuare tracce e notare tutti – o la maggior parte – delle caratteristiche sono chiamate “track traps”: un termine che ogni Tracker dovrebbe ricordare immediatamente. 

Quelle sono per lo più zone sabbiose e fangose. O nevoso.

Con ciò, non è solo importante dove guardare, ma anche come guardare.

Non possiamo semplicemente iniziare un inseguimento su un terreno specifico se non abbiamo assolutamente idea di cosa dovremmo guardare.

Prima di tutto, ciò che dovremmo fare è scansionare accuratamente l’intera area, quindi cercare qualsiasi alterazione dello stato naturale sopra menzionato (tracce sul terreno, un ramoscello rotto, qualcosa che sembra “sbilanciato” in prossimità di ciò che sembra un ingresso in una fitta vegetazione) e poi continua così.

Essere metodici, essere curiosi e non abbandonare le prime deduzioni che possono sorgere nella nostra mente ti guiderà come Novice Tracker.

Certamente, seguire l’uomo e gli animali ha diverse differenze: mentre gli uomini sono mossi da uno scopo specifico, gli animali si comportano per istinto. Quindi, se sei più interessato al Tracking degli animali, ti consiglio caldamente di familiarizzare con tutta la fauna dei tuoi boschi o del terreno in cui stai seguendo, imparando le loro abitudini e le aree di alimentazione, riconoscendo le loro tracce e i loro escrementi. Questo è l’unico modo per farcela.

Come detto, l’esperienza farà il resto. Sarai sorpreso dei successi che otterrai in breve tempo, se ti dedichi a questa Arte con umiltà e passione. Vorrei sottolineare che guardare video su YouTube è sicuramente una buona cosa, ma ti invito gentilmente a considerare che le tracce sono in 3d, quindi… devi acquisire molta più esperienza su quello che viene chiamato “tempo sporco sul terreno” ( “dirt time”) e, possibilmente , abbinato a un tracker esperto che correggerà i tuoi errori e ti aiuterà a fare meglio

Segui le nostre avventure e iniziative sui canali social di Bushcrafter

Kyt Walken

Kyt Lyn Walken è Official Representative e Istructor per la Hull's Tracking School (Virginia, USA), ed è Ranger antibracconaggio certificato per C.R.O.W. (Conservation Rangers Operations Worldwide INC.). www.thewayoftracking.com

Sei pronto per creare le tue nuove avventure?

Noi ti insegniamo a farlo. Impara le nostre stesse tecniche. Crea e vivi le tue avventure.

Potrebbero interessarti questi articoli:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla lista d'attesa Ti informeremo appena si apriranno le iscrizioni così non perderai il tuo posto.
Email I tuoi dati con noi sono al sicuro.